PORTO DI PILA (RO)

Da Giunta regionale del Veneto 74 mila euro per navigabilità del porto di Pila

Approvato e finanziato dalla regione intervento di somma urgenza per ripristino navigabilità del porto di Pila (Ro)

La Regione Veneto ha stanziato, su proposta dell'assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti, Elisa De Berti, 74mila euro per un intervento di somma urgenza, che sara' effettuato dalla controllata Sistemi Territoriali, per il ripristino delle condizioni di navigabilita' dello sbocco a mare del porto di Pila (bocca sud), a Porto Tolle, in provincia di Rovigo.
"A seguito delle eccezionali mareggiate che nelle settimane scorse hanno interessato anche l'area del Delta del Po - spiega l'assessore De Berti - e al conseguente parziale interramento della bocca di porto che garantisce l'accesso alla laguna di Barbamarco, si rende necessario attuare al piu' presto un intervento finalizzato al ripristino delle normali condizioni di navigabilita' per i pescherecci del Porto di Pila".
​L'assessore al territorio, Cristiano Corazzari, sottolinea la tempestivita' con la quale la collega De Berti ha risposto all'attivazione della procedura di somma urgenza da parte del Prefetto di Rovigo, a seguito delle informazioni assunte dal gruppo di lavoro costituito da Capitaneria di Porto, Ispettorato di Porto e Genio Civile.
Per i due amministratori regionali si tratta della "doverosa attenzione per un settore come quello della pesca, troppo importante sul piano economico ed occupazionale per il Polesine".

Categoria: