SALUTE E SANITÀ

Risolto da Regione Veneto e Federfarma il caso vicentino per cura 20enne

Sarà curata con la cannabis come richiesto dai familiari la 20enne vicentina affetta da epilessia grave

La mancanza di una vera e propria diagnosi aveva ingarbugliato la vicenda della giovane Serena Manfrin, 20enne vicentina affetta da epilessia grave farmacoresistente e criptogenica. Tale mancanza aveva fatto escludere la terapia oppiacea tra quelle possibili per Serena, così visto che le scorte di farmaci adatti, acquistati di tasca propria in Italia dalla sua famiglia erano esaurite, la ragazza era tornata a soffrire.
La madre della giovane, Elisabetta infermiera a Vicenza, decide di fare appello direttamente alla Regione Veneto e a Federfarma Veneto, che lo hanno accolto stabilendo quanto segue: Sarà curata con la cannabis come richiesto dai familiari, tra pochi giorni la ragazza riceverà il farmaco, cannabis Bedrolite, in primis da alcune farmacie venete quindi dall'Olanda e potrà curarsi grazie alle garanzie del sistema sanitario.
"Una situazione surreale - commenta l'assessore alla Sanità del Veneto Luca Coletto - abbiamo preso in mano la situazione ed ora la ragazza sarà presa in carico da specialisti dell'Asl di Vicenza".

di MICHELE PIGOZZO