IL SUPERDOG

Aiuto! il mio cane non si stanca mai

Un caro saluto a tutti i Lettori del corriereQuotidiano.it, e ben ritrovati all’interno della rubrica dedicata ai nostri amici cani.

Oggi ho scelto di dedicare alcune righe ai proprietari di quei cani, un pochino iperattivi che sembrano avere una batteria sempre collegata, e che quindi non si stancano mai, nemmeno se vengono portati a fare lunghe passeggiate o attività intense.

Infatti una delle frasi che mi sento dire più di frequente è: “Non capisco! Ho giocato con il mio cane per un’intera ora a lanciargli palla, al tira e molla, e a rincorrerlo, eppure dopo solo dieci minuti dal nostro rientro a casa, lui è di nuovo vispo e più agitato di prima. Com’è possibile?”

Eh, beh! Spesso si pensa che per “scaricare l’energia di un cane”, sia necessario passare molto tempo facendo con lui attività ad alto livello emotivo, ma questo è un errore abbastanza comune.

Provate a pensare: un corridore che vuole aumentare la sua resistenza fisica, cosa credete farà? Sicuramente correrà ogni giorno un po’ più a lungo del giorno precedente.

E un lottatore che vuole diventare sempre più forte? Si allenerà intensamente così da rinforzare i muscoli e sentire meno lo sforzo.

L’allenamento, infatti, fortifica il corpo e prolunga i tempi di resistenza alla fatica.

Quindi, se voi “allenate il cane” ogni giorno a fare esercizi ad alto livello di agitazione, semplicemente lo state allenando ad aumentare la sua resistenza fisica allo sforzo, e il risultato che otterrete sarà che lui si stancherà sempre in maggior tempo, e che recupererà le sue energie sempre in minor tempo.

Ma non è tutto, senza rendervene conto, state anche allenando la sua mente a rimanere in uno stato eccitato anziché calmo.

Attenzione, non sto dicendo che non bisogna fare giochi di questo tipo, ma semplicemente che non possono essere le uniche attività e che devono essere integrate con altre a minor livello di eccitazione, che aiutano il cane a sviluppare le sue capacità cognitive e sociali.

Attività di questo tipo sono: il clicker, il problem solving, i giochi di ricerca, e le classi di socializzazione, ma anche semplici esercizi di calma e autocontrollo, come il luring, il seduto, il terra, il resta, e l’attenzione.

Non è solo la quantità di tempo che trascorriamo con il nostro amico ad essere importante, ma anche la qualità delle cose che facciamo assieme a lui.

In ogni caso, consiglio a chi debba rimanere tutti i giorni lontano da casa per ore, di rivolgersi ad amici/parenti, o a un dogsitter, perché portino il cane a passeggio durante il pomeriggio.

Bene, anche oggi spero di avervi dato consigli utili! Per ora vi saluto e vi ricordo che per approfondire gli argomenti trattati potete scrivere alla casella info@ilsuperdog.it o collegarvi al sito www.ilsuperdog.it

Vi aspetto la prossima settimana con un nuovo articolo.

Tanja Gattolin

Educatore cinofilo.

Categoria:

Regione: