Maltempo in Veneto

Grande impegno dei Vigili del Fuoco per emergenza maltempo

I vigili del fuoco sono impegnati da ieri pomeriggio per una serie d’interventi per la tromba d’aria che ha colpito la zona litoranea del Veneto dal rodigino fino al Friuli Venezia Giulia. Le operazioni di soccorso sono finalizzate alla riapertura di strade e passaggi e messa in sicurezza di piante ed elementi pericolanti per la libera circolazione. Rientrato ieri in serata l’allarme per il disperso di Albarella.

Comando di Rovigo: circa 200 interventi in coda, zone interessate: Rosolina, Rosolina Mare, Ariano Polesine, Taglio di Po, Porto Viro, Albarella. Il personale in turno è stato trattenuto con il raddoppio del personale disponibile per il soccorso.  Il dispositivo di soccorso è stato integrato con personale e mezzi del comando di Padova, Verona e Vicenza. In supporto ai vigili del fuoco anche le squadre della protezione civile regionale.
 Comando Venezia: più di 200 interventi in coda, zone interessate: Chioggia, Cavallino Treporti, Jesolo, Eraclea, Bibione, Portogruaro. Il personale in turno è stato trattenuto con il raddoppio del personale disponibile per il soccorso.  A Cavallino Treporti è stato istituito un COC (centro operativo comunale), Sul posto anche l’unità di comando locale per il coordinamento degli interventi.  In supporto ai vigili del fuoco anche le squadre della protezione civile regionale.
Comando Treviso: circa 5 interventi in coda in esaurimento. Zone interessate: Motta Di Livenza, Cessalto.
In supporto ai vigili del fuoco anche le squadre della protezione civile regionale. La ricerca di un 13 enne con impiego di varie unità tra le quali cinofili si è conclusa positivamente con il ritrovamento del ragazzo.
Comando di Verona: una frana ha interessato la località di Cerro di Torri del Benaco con un grosso masso incombente su una struttura ricettiva. Sul posto un funzionario tecnico dei vigili del fuoco sta  valutando la  situazione per l’eventuale sgombero dell’albergo.

Categoria: