Rassegna “Teatro in Primo Piano”

Il 23 novembre Gabriel Garko in scena a Ragusa con il suo “Io odio Amleto”

Il prossimo 23 novembre prenderà il via la rassegna “Teatro in Primo Piano”, il cartellone promosso dall’associazione Progetto Teatrando. Protagonisti del primo grande spettacolo saranno Gabriel Garko e Ugo Pagliai che, al teatro Tenda di contrada Tabuna a Ragusa, porteranno in scena “Io odio Amleto”.
«Noi attori glamour di televisione, e anche di cinema, dobbiamo sempre dimostrare di essere all’altezza» ha dichiarato Garko in un’intervista rilasciata al Corriere qualche giorno fa in cui parla di questa sua nuova avventura teatrale. E lo afferma non a caso visto che la divertente commedia di Paul Rudnick che Garko porta in scena è proprio la storia di una star del piccolo schermo che, per rifarsi un look da attore impegnato, accetta di interpretare il personaggio shakespeariano in palcoscenico, ma spunta il fantasma del leggendario John Barrymore.
«Andrew Rally, l’attore che dopo tante fiction vuole cimentarsi nel capolavoro classico, ma deve vedersela col fantasma del mitico interprete di Amleto, sono io – ride divertito Garko – e diciamo la verità: chi fa televisione, ma anche un certo cinema, vive una sorta di complesso di inferiorità nei confronti dello spettacolo colto. È una continua rincorsa al recupero di una credibilità artistica. Il sentire la necessità di dimostrare, appunto, di essere all’altezza del compito. Forse non a caso, la commedia di Rudnick è stata portata al successo a Broadway da Edward Norton che era nel film Birdman, dove si racconta una storia analoga».
Eppure Garko in palcoscenico ha un precedente illustre: tredici anni fa fu diretto da Luca Ronconi in Quel che sapeva Maisie. «Proprio in quell’occasione ho avvertito l’inadeguatezza. Un giorno, mentre facevamo le prove, trovandomi con un regista del suo livello e con attrici del calibro di Mariangela Melato e Annamaria Guarnieri, mi sono detto: cosa ci faccio qua?». Ma Garko si è dato una risposta? «Me la diede Ronconi, rassicurandomi con ironia: “Chi viene a teatro per vedere un mio spettacolo con la Melato e la Guarnieri, si becca te. Chi viene invece a teatro per vedere te, si becca noi!”».
Sono sette gli spettacoli della rassegna “Teatro in primo piano”, tutti di livello. É possibile prenotare l’abbonamento al costo di 140 euro per la platea e 130 euro per la tribuna. Gli spettacoli, a parte il primo, si terranno nel rinnovato teatro Quasimodo di Ragusa. La novità di quest’anno è rappresentata dal sito internet www.teatroinprimopiano.it da cui è possibile in questa prima fase acquistare gli abbonamenti e, nel corso della stagione, prenotare i biglietti dei vari spettacoli. 

Categoria:

Regione: